giovedì 22 febbraio 2024

 LA COMMISSIONE DIFESA DELLA CAMERA

APPROVA L'ACQUISTO DEI LEOPARD 2


La Commissione Difesa della Camera ha approvato oggi l'acquisizione di 132 carri LEOPARD 2 A8 e di 140 mezzi specializzati sempre su scafo LEOPARD 2 (carri pionieri, carri gettaponte, carri recupero). Si tratterà di un investimento di oltre 8 miliardi con importanti ricadute industriali in quanto i carri saranno assemblati a La Spezia con componenti realizzate in Italia. Fondamentale sarà anche la disponibilità dei mezzi specializzati, molto utili anche per la protezione civile nel caso di calamità naturali. La spesa sarà ripartita da ora al 2037, quindi con tempi lunghi a meno che il quadro geopolitico dovesse peggiorare. 

Raccomandiamo fino da ora l'applicazione di protezioni reattive e la capacità di operare con droni.

mercoledì 21 febbraio 2024

 RECENSIONI

 

Luca Poggiali

FRANCHI LF-57 "LA SAN LUIGI"

Pagg.54, cm. 21x29 

Euro 18,00

Didascalie: Italiano/English

English Digest


Chi si interessa di armi militari ha sicuramente sentito parlare della Franchi LF-57 ma questo è il primo lavoro più ampio dedicato a quest'arma italiana apparsa negli Anni '50. Fu adottata dall'Esercito Italiano ma ebbe scarsa diffusuione, dovendo affrontare anche la concorrenza della Beretta M-12, finendo presto fra le "scorte di mobilitazione" salvo quelle assegnate al GRACO, un reparto molto particolare, e a pochi esemplari. Riapparve a metà degli Anni '90 con alcune modifiche e fu impiegata anche all'estero salvo poi venire ritirata. Ma la parte più interessante riguarda l'utilizzo da parte portoghese e nei conflitti africani, su cui non esistevano ulteriori informazioni. In effetti fu distribuita alla "Legion" e fu con questi reparti, composti da civili che erano pronti ad imbracciare le armi, che si guadagnò l'appellativo di "San Luigi" (dal nome "Luigi Franchi") in quanto risolse varie situazioni delicate nel "mato" di Angola e Mozambico. I servizi segreti portoghesi le passarono anche ai gendarmi katanghesi che le utilizzarono a lungo, con qualche arma giunta addirittura in Sudan dal Congo. L'opera è illustrata con molte immagini.

martedì 20 febbraio 2024

 IL SUCCESSO DELL'EOS 2024


Raramente alle manifestazioi fieristiche si è respirato un clima di generale soddisfazione come all'EOS 2024 a Verona. Gli organizzatori hanno tenuto duro nei drammatici anni del COVID e il loro impegno è stato ripagato con un risultato importante specialmente se si pensa a tutti i problemi che devono affrontare in Italia manifestazioni di questo tipo.

Anche il lunedì, giorno di minor afflusso in generale per ovvi motivi, in certi momenti si faceva fatica a passare nei corridoi. E' decisamente aumentato il numero degli espositori e quello dei visitatori. A nostro avviso ci sono ancora margini per crescere ma l'area espositiva di Verona non ha problemi in tal senso. Visto il successo registrato quest'anno, facile immaginare um futuro di risultati ancora migliori per le prossime edizioni.

Anche il bilancio per la nostra casa editrice è stato decisamente positivo e le nostre offerte nel settore librario hanno incontrato un vasto interesse che ci ha fatto esaurire diversi dei titoli che abbiamo portato in fiera.

I risultati ottenuti porteranno a un maggior stimolo per la prossima edizione, magari da programmarsi non così a ridosso con la fiera di Norimberga in quanto la cosa crea qualche difficoltà agli espositori.

venerdì 16 febbraio 2024

 17 - 18 - 19 FEBBRAIO

 

 

EOS 2014

 Un appuntamento da non perdere per i lettori di RAIDS



La nostra casa editrice sarà presente con uno stand al Padiglione 12

 

martedì 13 febbraio 2024

 PARTITO IL PROGRAMMA

LEOPARD 2 A8 ITA PER L'ITALIA


L'Italia ha urgenza di potenziare il suo settore MBT, ragion per cui a La Spezia sono già in corso i lavori per allestire la nuova linea di produzione. Intanto prosegue regolarmente il programma ARIETE 2, elemento provvisorio che era già stato avviato da tempo. Per ora sono previsti 150 carri e 70 veicoli ausiliari su scafo LEOPARD 2, utili anche per la protezione civile.

sabato 10 febbraio 2024

CONSEGNATO IL PRIMO ACV-30 AI MARINES

 

E' stato consegnato all'USMC il primo esemplare di ACV-30, vale a dire la versione del veicolo 8x8 ACV (sviluppato da Iveco) con torretta a controllo remoto con cannone da 30 mm stabilizzato che consente il tiro in movimento. La torretta è completamente fuori dallo scafo per cui lo spazio interno per il trasporto rimane immutato. Di concezione norvegese, la torretta possiede un potente pezzo da 30 mm e la relativa scorta di munizioni. Gli Stati Uniti sono molto soddisfatti della potenza dimostrata dal cannone da 25 mm dei loro BRADLEY schierati in Ucraina. Il 30 mm è ancora più potente con una gamma di munizioni che vanno dall'esplosivo (HE) fino al perforante. Il programma, con varie componenti realizzate in Italia, prosegue mentre il velivolo, adottato anche in Italia, interessa molti paesi. 


 

 IL PROGRAMMA USA F.A.R.A CANCELLATO


Anche sulla scorta di quanto avviene in Ucraina, gli Stati Uniti hanno deciso di annullare il programma F.A.R.A. (Future Attack Reconnaince Aircraft), il nuovo velivolo diretto a sostituire in particolare gli elicotteri d'attacco AH-64 APACHE. In effetti dai campi di battaglia dell'Ucraina stanno emergendo una massa enorme di risultati, tali di modificare molte idee. Anche per gli elicotteri da combattimento gli insegnamenti sono molteplici e importanti mentre i droni tattici si sono  diffusi in modo esponenziale, consentendo risultati brillanti con dei costi ridotti.